5 consigli per gestire la pagina Facebook di un’azienda

Se hai un’azienda e quell’azienda non ha una pagina Facebook allora è il momento di crearla. Siamo nel ventunesimo secolo e qualunque tipo di impresa, dalla start-up che opera nel campo della tecnologia fino al piccolo negozio di artigianato, ha bisogno di sfruttare le potenzialità dei social per vendere i propri prodotti. E da quale social iniziare se non da Facebook, che con i suoi 2 miliardi e passa di iscritti rimane ancora quello più utilizzato. Ma se pensate che gestire una pagina sia come gestire il proprio profilo personale vi state sbagliando di grosso e forse fareste bene a dare un’occhiata ai 5 consigli che vi diamo qui sotto.

L’estetica è (quasi) tutto

La prima cosa che notiamo quando entriamo in una pagina Facebook sono le immagini: quella del profilo, quella di copertina, quelle in anteprima dalla galleria. Tutte devono essere in alta risoluzione e tutte devono seguire un certo stile sempre riconoscibile. È poi importante saper sfruttare le possibilità dell’immagine di copertina: si può cambiare spesso in occasione di eventi o offerte speciali, si possono scrivere frasi e si può anche mettere un video. L’importante è che tutto abbia un minimo di coerenza stilistica.

Ma c’è anche il contenuto

Oltre all’apparenza c’è più. E quel di più è il contenuto. Un’ottima grafica senza un messaggio che possa interessare gli utenti non avrà alcun effetto. Dovete sempre dare qualcosa, che sia l’avviso di un’offerta su un prodotto, una notizia che riguarda il vostro settore commerciale, un approfondimento su come funziona l’azienda; ma si può trasmettere anche una risata, magari con un meme.

Diventare virali

I meme, appunto. Quei contenuti virali, spesso grafiche o immagini divertenti, che riempiono le bacheche di tutti noi e che rendono i social un posto dove farsi qualche risata. Ma la risata può essere un mezzo per trasmettere il proprio brand. Per farlo è indispensabile l’ironia: giochi di parole e allusioni che sfruttano l’immaginario collettivo e che in qualche modo si collegano alla vostra azienda. Non è facile, ma un meme riuscito può portare migliaia di utenti sulla vostra pagina.

Interagire con gli utenti

Una volta arrivati sulla vostra pagina è probabile che gli utenti ci interagiscano, facendovi domande nei commenti o tramite i messaggi. È fondamentale rispondere a tutti in modo preciso e mai banale. L’algoritmo di Facebook tiene molto conto dell’interazione con gli utenti e da priorità ai post più discussi. Un altro modo per coinvolgere i vostri possibili clienti è quello di creare sondaggi o chiedere la loro opinioni su certi argomenti, magari anche dei feedback sull’azienda.

Non c’è solo l’Italia

Facebook mette a disposizione dei gestori di pagine una funzione per pubblicare post tradotti in più lingue per raggiungere un pubblico più vasto. Magari il vostro brand può interessare anche a clienti esteri e se pubblicate solo in italiano non vi conosceranno mai. Ma la traduzione di un messaggio promozionale o della descrizione di un post non è mai una cosa semplice. Per questo potreste affidarvi a un servizio di traduzione online come [inserire nome sito con link]. Un banale errore di grammatica può compromettere la vostra affidabilità.