Come aprire un’azienda in Norvegia? Cosa significa AS, NUF ed enkeltpersonforetak?

Un po’ di tempo fa vi abbiamo parlato di come aprire un’azienda in Romania. Ma vale la pena aprirla in Norvegia? Se vi sentite abbastanza coraggiosi da far nascere la vostra attività oltre i fiordi e affrontare la particolare mentalità norvegese – allora provateci! Soprattutto perché si tratta di un mercato molto dinamico e a diversi livelli, e data la popolazione della Norvegia ci sono molte nicchie da sviluppare. Per iniziare, tuttavia, è necessario sapere come fondare una società in Norvegia e conoscere i tipi di società come AS, NUF e enkeltpersonforetak.

Chi può creare un’azienda in Norvegia?

La questione dell’avvio di un’impresa all’estero è facilitata dall’Unione Europea. Sebbene la Norvegia non appartenga alla comunità, in quanto membro dello Spazio Economico Europeo garantisce la libertà di insediarsi, lavorare o aprire un’azienda per i cittadini dei paesi dell’UE. In pratica, tutto quello che dovete fare è registrare il vostro soggiorno e creare il vostro numero personale (prima il d-nummer, poi il fødselsnummer). Questo è tutto. Dopo questo passo si possono fare faccende ufficiali sui fiordi.

Come fondare una società in Norvegia

Con una sede per contattare gli uffici è possibile avviare un’attività in Norvegia. Prima di farlo dovreste scegliere la forma societaria più adatta a voi. Fondamentalmente, si può scegliere tra tre tipi di società, ovvero: enkeltpersonforetak (ENK), aksjeselskap (AS) e norskregistrert utenlandsk foretak (NUF). Vediamo in che cosa differiscono e come costituirle?

Enkeltpersonforetak – che tipo di società e come fondarla

L’attività commerciale più comune in Norvegia è l’enkeltpersonforetak. È l’equivalente di una ditta individuale, in cui si è responsabili di tutti i propri beni, poiché non c’è separazione tra il reddito della società e quello del proprietario.

La registrazione della enkeltpersonforetak in Norvegia richiede solo pochi passi. È sufficiente segnalarlo a una specie di registro delle “entità giuridiche” (enhetsregisteret). Opzionalmente, è possibile effettuare un’iscrizione nel registro delle imprese (foretaksregisteret), ma si tratta di un’operazione a pagamento e non è necessario farlo all’inizio della propria attività. A meno che non si gestisca un’attività commerciale o non si assumano più di 5 persone fin da subito. Inoltre, tenete presente che quando assumete anche una sola persona, dovete registrare la vostra attività nel registro dei datori di lavoro (Aa-registeret).

Enkeltpersonforetak – i pro e i contro

Oltre a una grande responsabilità per i risultati delle operazioni della società, lo svantaggio di gestire una società ENK è che il suo proprietario non è soggetto alle disposizioni applicabili ai diritti dei dipendenti. Pertanto, egli non può ricevere un’indennità di ferie (feriepenger), e dopo la chiusura della società non può ricevere un’indennità di disoccupazione (dagpenger). Non ha inoltre diritto ad alcun privilegio derivante dalla legge sugli infortuni sul lavoro e dalla legge sulle controversie in materia di retribuzione.

Anche la gestione di una ditta individuale in Norvegia gode di una serie di benefici. La popolarità delle ENK è determinata principalmente dalla semplicità nella registrazione. Inoltre, è l’ideale per chi non vuole avere soci e preferisce decidere dello sviluppo della propria attività. È importante sottolineare che non è necessario alcun capitale sociale iniziale per registrare una società di tipo ENK in Norvegia.

Come fondare una società AS in Norvegia e che cos’è

Le condizioni per gestire un’attività di tipo aksjeselskap sembrano molto differenti. È l’equivalente di una società a responsabilità limitata e fondamentalmente opera nelle stesse condizioni legali. La registrazione di una società AS in Norvegia richiede anche più formalità e la presentazione di documenti specifici. Questi i più importanti:

  • Statuto.
  • Bilancio di apertura.
  • Verbale della riunione del consiglio di sorveglianza.
  • Conferma del versamento del capitale sociale.

È inoltre necessario iscriversi negli stessi registri delle registrazioni ENK. Inoltre, al momento della costituzione delle SA, siete tenuti a iscriverla nel registro delle imprese (foretaksregisteret), che in caso di ditta individuale non è obbligatorio in un primo momento.

Aziende AS in Norvegia – i pro e i contro

La registrazione di una società AS in Norvegia presenta alcuni vantaggi. Innanzitutto, la responsabilità patrimoniale per i debiti della società è limitata solo all’ammontare delle azioni conferite da ciascuno degli azionisti. Inoltre, il proprietario di tale società può essere impiegato in essa, il che gli conferisce tutti i privilegi dei dipendenti, compresi il pagamento delle ferie e il diritto all’indennità di disoccupazione.

Quali sono quindi i contro? Innanzitutto, la registrazione di AS solo in Norvegia richiede aspetti molto più formalistici rispetto alle ENK. Inoltre, l’intera procedura è più costosa. Bisogna anche tenere conto dei costi di gestione più elevati, una diretta conseguenza della necessità di una contabilità più elaborata, oltre che dei requisiti di rendicontazione. Vale la pena ricordare che tali entità sono spesso soggette a controlli delle autorità norvegesi, per cui si dovrebbe prestare ancora più attenzione alle questioni formali che nel caso di ENK.

Come costituire una società NUF e come funziona

Oltre a ENK e AS, esiste un terzo modo per registrare una società in Norvegia. C’è fondamentalmente una condizione da soddisfare: è necessario avere un’impresa registrata in un altro paese. Si può quindi aprire una filiale norvegese, cioè una norskregistrert utenlandsk foretak (NUF). Esistono fondamentalmente due tipi di NUF – con rappresentante IVA o con persona di contatto.

Che cos’è una NUF con rappresentante IVA e come si costituisce

NUF con un rappresentante IVA non è altro che una filiale di una società straniera in Norvegia iscritta nel registro IVA. Non è necessario avere il capitale iniziale e si è tenuti a inviare le relazioni fiscali all’ufficio delle imposte norvegese. È inoltre richiesta un’amministrazione dettagliata per la gestione di contratti di alto valore. Inoltre, questo tipo di attività è esposto a maggiori controlli da parte delle autorità di regolamentazione norvegesi.

Dovete anche sapere che i NUF non godono di grande fiducia tra gli imprenditori norvegesi. Le banche possono anche creare problemi con l’apertura dei conti, e le compagnie di assicurazione con la firma dei contratti. La registrazione di una filiale richiede una serie di aspetti formali, soprattutto la registrazione al Brønnøysundregistrene. Una domanda correttamente compilata deve contenere quanto segue:

  • statuto della società,
  • l’iscrizione nel registro delle imprese del paese d’origine,
  • dati dell’indirizzo,
  • tutte le procure necessarie,
  • nome della filiale in Norvegia,
  • ambito delle attività pianificate,
  • dati personali dei responsabili della gestione della filiale NUF. 

Che cos’è la NUF con una persona di contatto in Norvegia?

Anche la NUF con una persona di contatto si trova ad affrontare problemi simili. Le aziende norvegesi non si fidano troppo di queste entità, e lo stesso vale per le banche e le compagnie di assicurazione norvegesi. Tuttavia, la registrazione di questo tipo di filiali è molto più semplice e la supervisione della documentazione operativa diventa più facile. Inoltre, non ci sono grandi differenze tra la registrazione e la gestione di un NUF con una persona di contatto e con un rappresentante IVA.

Costituzione di una società in Norvegia – obblighi supplementari

Occorre ricordare che la costituzione di una società in Norvegia è solo l’inizio. In qualità di imprenditore norvegese sarai soggetto alle leggi nazionali, che regoleranno il tuo modo di fare affari tra i fiordi. I doveri più importanti includono tutte le attività che devi svolgere in relazione all’ufficio delle imposte (Skatteetaten). È piuttosto particolare il fatto che le paghiate sotto forma di pagamenti anticipati durante tutto l’anno e, dopo la chiusura del periodo di fatturazione, lo Skatteetaten effettua la fatturazione e vi dà informazioni su quanto dovete ancora pagare. L’imposta sul reddito viene pagata in quattro rate (ENK) o in due rate (società AS).

L’IVA è un obbligo aggiuntivo, a condizione che ovviamente sia necessario iscriversi al Merverdiavgiftsregisteret. L’imposta viene pagata sotto forma di dichiarazione, che dovete presentare ogni due mesi tramite il portale Altinn.no. Ogni dichiarazione IVA deve includere gli estratti conto di un determinato periodo, tutte le fatture emesse, nonché la documentazione dei costi sostenuti.

HMS, ovvero le norme di salute e sicurezza in Norvegia

Finché gestirai la tua attività da solo, non dovrai preoccuparti delle normative norvegesi sulla salute e la sicurezza (HMS). Tuttavia, quando si assume almeno una persona, si diventa un datore di lavoro, e quindi dovresti iniziare a familiarizzare con le norme HMS. È importante notare che, come imprenditore, devi completare un corso base di HMS. Deve essere svolto anche da eventuali responsabili, se nominati. Per i team più grandi, con più di 10 dipendenti, sarà necessario nominare un ulteriore rappresentante HMS (verneombud). Ogni datore di lavoro deve anche effettuare un’analisi dei rischi professionali.

Aprire un’azienda in Norvegia è una scelta redditizia?

In teoria, la costituzione di un’azienda in Norvegia non è niente di troppo complesso. È anzi particolarmente facile registrare una ditta individuale, ma è anche necessario ricordare gli aspetti formali che un imprenditore deve rispettare. Tuttavia, intraprendere questo sforzo può essere estremamente redditizio, soprattutto considerando le prospettive future; potrebbe però essere necessario un po’ di tempo prima che le aziende norvegesi si fidino di voi. Se riuscite a costruire un marchio in Norvegia, non avrete grossi problemi a trovare richieste per i vostri prodotti o servizi. Il paese dei fiordi è caratterizzato da un’economia fiorente e puoi avere l’opportunità di diventarne parte.

Avete bisogno di traduzioni se gestite un’azienda in Norvegia?

Tenete presente che una volta che decidete di avviare un’attività in Norvegia dovete assicurarvi di avere buone traduzioni in norvegese. I norvegesi sono riluttanti a comunicare in altre lingue e richiedono ai loro collaboratori e colleghi di avere almeno una conoscenza di base del norvegese. Pertanto, la correttezza linguistica di tutti i materiali aziendali può rivelarsi decisiva al primo contatto con un futuro cliente. Siamo a disposizione per aiutarvi con le traduzioni – utilizzate il nostro comodo modulo e ordinate un preventivo gratuito.