La lingua più usata al mondo e altre curiosità linguistiche

Vi siete mai chiesti quale sia la lingua più usata nel mondo? A prima vista l’inglese può sembrare la risposta giusta. Tuttavia, ci sono altre due lingue parlate da un numero ancora maggiore di persone in tutto il mondo. Se siete interessati a questo argomento, vi invitiamo a continuare a leggere.

Quali sono le lingue più utilizzate al mondo?

Attualmente ci sono oltre 7,7 miliardi di persone nel mondo. È interessante sapere le 5 delle lingue più utilizzate al mondo sono lingua madre di circa 2,6 miliardi di persone, ovvero poco più di un terzo dell’intera popolazione mondiale. Quali sono queste lingue?

5. Arabo

La lingua meno diffusa tra le queste lingue è l’arabo. Attualmente è usata da circa 295 milioni di persone. È stata istituita intorno al VII secolo d.C. ed è indissolubilmente legata all’emergere della religione dell’Islam, così come agli inizi dell’impero musulmano. È curioso notare che è la lingua ufficiale di ben 24 Paesi, tra cui Qatar, Iraq, Egitto, Kuwait, Giordania, Ciad e Mauritania.

4. Hindi

La quarta lingua in termini di universalità è l’hindi, che attualmente è parlata da circa 381 milioni di persone. La stragrande maggioranza dei suoi parlanti vive in India. Si parla tuttora anche in Nepal, Fiji, Mauritius e Suriname. Un fatto interessante è che l’hindi deriva direttamente da un’antica lingua chiamata sanscrito. È creata da molti dialetti moderni, da qui l’enorme diversità dell’hindi, che causa molti problemi ai linguisti moderni. A causa di questa diversità, conoscere uno dei dialetti non significa che si sarà in grado di comunicare con chiunque parli hindi.

3. Inglese

C’è un problema nel valutare la popolarità della lingua inglese. Se parliamo di quante persone la usano come lingua madre, allora dovrebbe davvero occupare il terzo posto, perché è prima lingua di 372 milioni di persone in tutto il mondo. Tuttavia, se consideriamo il numero di persone per le quali è una seconda lingua, il numero di utenti aumenta a 612 milioni, il che le conferisce teoricamente il secondo posto nel mondo in termini di popolarità. Inoltre, si stima che quasi 984 milioni di persone in tutto il mondo siano in grado di comunicare in inglese, il che lo colloca sicuramente al secondo posto. Tuttavia, assumiamo il criterio della lingua madre e a questo proposito l’inglese perde rispetto allo…

2. Spagnolo

… Spagnolo. È lingua madre di quasi 437 milioni di persone in tutto il mondo, in circa 20 paesi. Tra i paesi in cui lo spagnolo è la lingua ufficiale, ci sono anche quelli che stanno acquisendo sempre più importanza economica. Oltre che in Spagna, lo spagnolo è parlato in Messico, nella Repubblica Dominicana, ma anche in Paraguay, Venezuela, Cuba e in molti altri luoghi del mondo. È interessante notare che è anche una delle lingue ufficiali di diversi Stati degli USA (ad esempio del New Mexico).

Qual è la lingua più usata al mondo? E’ il cinese!

Una cosa è fuori discussione: il cinese è di gran lunga la lingua più usata nel mondo, nativa per 1,3 miliardi di persone. Si stima inoltre che il numero totale dei suoi utenti sia di quasi 1,5 miliardi. Tuttavia, è bene sapere che il cinese è composto in realtà da mandarino, Wu e Yue. Tuttavia, essi sono classificati all’interno di un unico gruppo, principalmente per il fatto che si basano su un unico sistema di scrittura. Ci sono anche teorie secondo le quali le singole lingue (mandarino, Wu o Yue) sono solo dialetti della lingua cinese, anche se ci sono controversie al riguardo.

Quante lingue ci sono nel mondo?

Dato che stiamo parlando di lingue, vale la pena essere consapevoli di un aspetto fondamentale. Sebbene le prime 5 lingue siano utilizzate da circa il 33% della popolazione totale, insieme rappresentano poco più dello 0,07% di tutte le lingue del mondo. Attualmente ci sono tra le 6.000 e le 7.000 lingue, e la difficoltà nel determinare un numero specifico è la differenza poco chiara tra lingua e dialetto. Indipendentemente da ciò, si stima che più della metà delle lingue attuali si estinguerà entro il 2100, il che può essere una notizia spiacevole per gli appassionati di linguistica.

Quali lingue rischiano l’estinzione?

Quali lingue rischiano di scomparire completamente? Molte informazioni su questo argomento sono portate dal  “The Endangered Languages Project”, che elenca 3.418 lingue a rischio di estinzione. Tra queste vi sono soprattutto Resígaro, Ocaina, Patwin e Osseto.

I linguisti indicano anche intere famiglie linguistiche che potrebbero presto scomparire. Tra queste, in particolare:

  • Lingue abkhaziano-adigiane parlate dagli abitanti della costa orientale del Mar Nero;
  • Chukchi-Kamchatkan lingue parlate dagli abitanti della Siberia;
  • lingue yeniseiane, che sono parlate anche dagli abitanti della Siberia;
  • lingue australiane parlate dai nativi australiani.

Quali sono le famiglie linguistiche sono le più comuni?

D’altra parte, le lingue indoeuropee si trovano in una posizione completamente diversa. Sono utilizzate quotidianamente da quasi il 45% di tutti gli abitanti della Terra e fra queste ci sono l’inglese, il polacco, lo spagnolo e l’hindi. Quindi si può sostanzialmente dire che 3 delle 5 lingue più utilizzate al mondo appartengono alla famiglia indoeuropea. 

La seconda famiglia linguistica in termini di diffusione è quella cinese-tibetana, parlata da circa il 22% della popolazione mondiale. Tra queste vi sono il cinese, ma anche i meno conosciuti Pwo, Brek, Kayah o birmano.

Merita attenzione il fatto che l’arabo appartiene al gruppo delle lingue semitiche che fanno parte della famiglia delle lingue afro-asiatiche. È parlato da circa il 5% degli abitanti del globo e oltre all’arabo, questo gruppo comprende l’egiziano, il libico, il tamasheq/tiuareg o il somalo.

Which country uses the most languages?

Teoricamente, conoscendo 3 delle 5 lingue più utilizzate al mondo, si può andare d’accordo con chiunque. La situazione è leggermente diversa quando si tratta di ricchezza linguistica in alcuni paesi. Solo in India ci sono circa 400 lingue vive, di cui 21 ufficiali. Tuttavia, conoscere l’inglese farà la differenza nelle questioni amministrative, perché è anche una delle lingue ufficiali dell’India.

La situazione sembra interessante anche in Sudafrica. Ci sono molte meno lingue vive, ma allo stesso tempo ci sono lingue ufficiali molto più comunemente usate. In totale, ci sono 11 lingue che sono in uso non solo in singole regioni (come nel caso dell’India), ma anche in tutto il Sudafrica. Il lavoro di un funzionario deve essere un incubo. 

Nonostante tutte queste considerazioni, la Papua Nuova Guinea è il leader tra i paesi con il maggior numero di lingue. A prima occhiata sembra di no, perché, almeno da un punto di vista formale, ci sono solo 3 lingue ufficiali. Tuttavia, ci sono oltre 750 lingue di uso quotidiano! Circa il 12% di tutte le lingue del mondo. 

Perché imparare le lingue?

Sorge una domanda giustificata: perché studiare le lingue se ce ne sono così tante? La risposta è indissolubilmente legata all’elenco delle lingue più utilizzate. In pratica, conoscere solo l’inglese vi permetterà di andare d’accordo quasi con chiunque nel mondo. Inoltre, la conoscenza delle lingue rende più facile trovare uno stipendio migliore, soprattutto se si conosce, ad esempio, il norvegese, l’arabo o la lingua di un altro paese ricco con cui le aziende vogliono fare affari. Se necessario, vi invitiamo a utilizzare i nostri servizi linguistici: potete richiedere traduzioni in modo molto semplice – basta utilizzare il nostro modulo!